Le aule e i laboratori

Scritto da Stefano Degl'Innocenti. Inserito in Il Liceo

Aule normali: 41

Aule speciali

  • 1 aule speciali per Fisica
  • 3 aule speciali per Scienze naturali
  • 4 aule speciali per Disegno
  • 1 aula speciale per la visione di audiovisivi

Laboratori

  • Fisica (recentemente ristrutturato e riorganizzato)
  • Informatica (recentemente ristrutturato con i più moderni computer)
  • Chimica
  • Biologia (multifunzionale)

Biblioteca di istituto

oltre 20.000 opere di cui alcuni volumi antichi, registrazioni sonore, cassette VHS,  CD rom, abbonamenti a periodici correnti, con  incremento annuo di circa 200 volumi; collegamenti con Internet, rete civica,  INDIRE;

Sussidi didattici

Strumenti multimediali, apparecchiature televisive e di registrazione, lavagne  interattive e luminose, fotocopiatrici, fotoriproduttore, Pc, film audio e videocassette, cd-rom.

 

La storia e il contesto

Scritto da Stefano Degl'Innocenti. Inserito in Il Liceo

Con R.D. del 9 settembre 1923 n° 1915, veniva istituito in Firenze il primo Liceo Scientifico della Toscana, e tra i primi licei scientifici d’Italia, un tipo di scuola superiore che costituiva una novità nel sistema scolastico italiano e che La Nazione del 30 settembre-1 ottobre di quell’anno, esprimendo la soddisfazione per l’istituzione a Firenze di questa nuova scuola, definiva come “Il più bel fiore nel campo scolastico offerto dal nuovo indirizzo dato in Italia all’istruzione pubblica”.

{jd_file category==4}

Descrizione

Scritto da Stefano Degl'Innocenti. Inserito in Il Liceo

La scuola occupa interamente un edificio costruito per tale destinazione d’uso, indipendente e circondato da spazi esterni di pertinenza esclusiva;  in un corpo di fabbrica affiancato si trovano la palestra e la piscina con relativi ambienti di servizio.

L’edificio principale è composto da quattro piani e un seminterrato: al piano terra sono presenti aule didattiche e laboratori, gli uffici della direzione didattica, un punto di ristoro per il personale e gli alunni, portineria, servizi igienici e locali di servizio; al primo piano sono presenti le aule di disegno, la biblioteca e i servizi igienici, oltre a quelle didattiche, i due piani superiori ospitano aule didattiche con relativi servizi igienici e locali a corredo. Il piano seminterrato è utilizzato come deposito di arredi e materiale vario dismesso, oltre a ospitare i locali tecnici e impianti tecnologici.

Sono presenti scale interne e scale di emergenza esterne in metallo. I piani sono anche collegati da un ascensore per le varie emergenze.

Principi Generali e Finalità

Scritto da Stefano Degl'Innocenti. Inserito in Principi Generali

Il Piano dell’Offerta Formativa (POF) costituisce l’identità culturale e progettuale dell’istituzione scolastica e comprende, nella sua articolazione, la progettazione curricolare, extracurricolare, educativa ed organizzativa che ciascuna scuola mette in atto nell’ambito della sua autonomia.

Il Decreto del Presidente della Repubblica sulla revisione dell’assetto ordinamentale recita così riguardo al nuovo Liceo Scientifico:

“Il percorso del liceo scientifico è indirizzato allo studio del nesso tra cultura scientifica e tradizione umanistica. Favorisce l’acquisizione delle conoscenze e dei metodi propri della matematica,della fisica e delle scienze naturali. Guida lo studente ad approfondire ed a sviluppare le conoscenze e le abilita’ ed a maturare le competenze necessarie per seguire lo sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica e per individuare le interazioni tra le diverse forme del sapere, assicurando la padronanza dei linguaggi, delle tecniche e delle metodologie relative, anche attraverso  la pratica laboratoriale.” (DPR n.89 del 15 marzo 2010, art. 8)

Impianti sportivi

Scritto da Stefano Degl'Innocenti. Inserito in Il Liceo

Impianti sportivi

  • Campi e piste all’aperto;
  • palestra con spogliatoi e docce;
  • piscina coperta;

Risorse umane

Scritto da Stefano Degl'Innocenti. Inserito in Il Liceo

Risorse umane

  • il Dirigente scolastico
  • n° 81 Docenti
  • n° 2 Assistenti tecnici
  • n° 1  unità di personale addetto alla Biblioteca di Istituto
  • la Direttrice dei servizi generali e amministrativi (D.S.G.A.)
  • n° 8 Assistenti amministrativi
  • n° 13 Collaboratori scolastici
  • n° 1000 Alunni (classi Prime 263; Seconde 238; Terze 157; Quarte 218; Quinte 124)
  • i Genitori degli alunni

Centralità degli studenti

Scritto da Stefano Degl'Innocenti. Inserito in Principi Generali

Ogni curricolo scolastico, ai vari livelli, è costruito tenendo conto della centralità degli studenti verso i quali sono tesi l’intera struttura organizzativa, nonché il quotidiano lavoro degli insegnanti: le finalità educative della scuola puntano a formare individui forniti di un  bagaglio cognitivo adeguato ed efficace, consapevoli del loro ruolo nella società e capaci di realizzarsi in essa, ciascuno secondo le proprie capacità e attitudini.

Sono obiettivi irrinunciabili del Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci”:

  • la valorizzazione delle attitudini degli allievi per contribuire ad una loro crescita armoniosa e la realizzazione del loro progetto di vita e per favorire un’attività scolastica serena e produttiva;
  • la proposta di una formazione culturale globale, mediante l’articolazione degli indirizzi e la differenziazione dei progetti integrativi, con particolare attenzione ai percorsi di orientamento;
  • l’individualizzazione delle azioni di sostegno allo studio (specialmente nei casi di Bisogni Edicativi Speciali, BES);
  • la prevenzione dell’evasione e della dispersione scolastica anche mediante il controllo della frequenza delle lezioni e delle attività integrative e con l’attivazione di progetti mirati.

Interventi di accoglienza

Scritto da Stefano Degl'Innocenti. Inserito in Principi Generali

Interventi di accoglienza degli studenti di cittadinanza e lingua italiane e di cittadinanza e/o lingua non italiana 

Il Liceo si impegna a sostenere i nuovi iscritti, ad agevolare il loro inserimento nel nuovo ambiente scolastico a rafforzare in loro il senso della responsabilità nei confronti del percorso di studi intrapreso. Le iniziative messe in atto corrispondono sia a linee comuni stabilite dal Collegio dei Docenti, sia alla fisionomia specifica dei Consigli di Classe e di ciascun insegnante in relazione ai bisogni dei singoli studenti.

Benché nel Liceo il numero degli studenti di cittadinanza o lingua non italiana sia piuttosto ridotto, l’istituto ha più volte organizzato interventi mirati ed è sempre aperto a una ricerca di prassi via via più efficaci ed adeguate.

Il Liceo si è dotato di un  Protocollo di accoglienza, riportato in Appendice 5.

Altri articoli...

UA-129005089-1