PCTO - Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento

Scritto da Stefano Degl'Innocenti. Inserito in PCTO||Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento

Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (PCTO)

(già ASL - Alternanza Scuola Lavoro)

Il curricolo dei Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (PCTO) progetta una serie di attività improntate prioritariamente alla finalità educativa, alla scoperta di sé, allo sviluppo di capacità relazionali e alla promozione delle attitudini, per favorire la partecipazione attiva alla cittadinanza e la scelta post-diploma. Si coniuga all’esperienza di trasferimento dei saperi appresi a scuola, in competenze esercitate attraverso vari ambiti professionali del territorio.

Il nostro liceo, in ottemperanza alla legge n. 107 del 13 luglio 2015 e sulla base di una tradizione già consolidata, coinvolge nei PCTO tutte le classi terze e quarte. Per le classi quinte, in generale, i PCTO si trasformano in un percorso personalizzato di orientamento universitario sulla base delle offerte provenienti dalle Università toscane e dalle altre istituzioni culturali, anche indirizzate alle eccellenze, come ad esempio la “Scuola Sant'Anna” di Pisa.

Nelle classi terze, in considerazione delle difficoltà del passaggio dal biennio al triennio, le ore impiegate saranno meno numerose, ammonteranno a circa 30/40. Tenendo conto che si tratta del primo approccio degli studenti a questa esperienza, sarà posta attenzione alla sua presentazione alle classi e ai genitori, alle scelte iniziali, ai corsi sulla sicurezza e ai feedback indispensabili.
Nelle quarte gli studenti sono più consapevoli e più esigenti rispetto alle loro scelte future e il monte ore potrà salire a 50/60.
Nelle quinte, come si è detto precedentemente, il curricolo si adegua alle proposte di orientamento in uscita, salvo casi straordinari.

Tenuto conto della mission del Liceo da Vinci, che è quella di offrire una formazione scientifica competitiva, senza dimenticare la cultura umanistica, i nostri studenti sono accolti dalle realtà produttive e occupazionali più importanti del territorio:

  • Dipartimenti di Scuole universitarie,
  • Sistema delle Biblioteche Universitarie fiorentine,
  • Polo Museale di Firenze,
  • Soprintendenza Archeologica della Toscana,
  • Teatro della Pergola e di Rifredi,
  • Regione Toscana,
  • Ospedale Meyer e di Careggi,
  • Aziende nei settori chimico, informatico, elettronico e meccanico,
  • Associazioni di volontariato,
  • Associazioni di promozione sociale.

Partecipano USR, enti pubblici, Unicameralismo di Commercio della Toscana.

Analizzando i bisogni del Liceo abbiamo, inoltre, attivato alcune imprese simulate, tra cui:

  • IMPRESA FORMATIVA – LEONLAB - Gestione della compagnia teatrale del Liceo
  • IMPRESA FORMATIVA – TECH
  • IMPRESA FORMATIVA – LDV MUSIC CENTER - Produzione musicale
  • IMPRESA FORMATIVA – MICROIMPRESA DEI SERVIZI - Per il riordino della biblioteca scolastica e la gestione delle attività di catalogazione, prestito, letture ad alta voce.
  • IMPRESA FORMATIVA – LEOMAGAZINE TESTATA GIORNALISTICA E MEDIA – Per la realizzazione di un giornale online

Nel triennio 2007-2010 è stato svolto un corso di formazione sulle competenze necessarie ai tutor d'Istituto per l'allora Alternanza scuola lavoro, durante il quale è stata formata anche la prof.ssa Anna Maria Bracciante.

Dal 2010 la tutor di Istituto ha effettuato un itinerario formativo interno per i colleghi; negli anni successivi sono stati poi realizzati corsi avanzati, finanziati dalla Provincia di Firenze a cui hanno partecipato numerosi docenti del Liceo.

A partire dall'anno scolastico 2018-2019 l’organigramma dei PCTO è stato ristrutturato e adeguato alle nuove esigenze della scuola. È stato creato un team, coordinato dalla prof.ssa Monica Camurri, composto dagli insegnanti formati negli anni e scelti in modo da rappresentare tutti i dipartimenti.

IL TEAM

Il team vaglia l’offerta dei PCTO e seleziona quelli più aderenti al profilo della scuola; scrive il progetto e/o collabora alla sua stesura con l’ente esterno; associa, dove possibile, le discipline affini e definisce le competenze disciplinari coinvolte nei percorsi con il supporto dei dipartimenti interessati; individua, dove possibile, gli argomenti per la curvatura disciplinare; propone prove di verifica per facilitare i valutatori.
In un secondo momento propone gli abbinamenti dei PCTO delle terze e quarte ai relativi coordinatori e segretari.
Infine, in fase di progettazione dei percorsi, con il supporto dei dipartimenti, individua il/i docente/i della/e disciplina/e maggiormente coinvolta che sarà/anno chiamato/i a valutare l’attività svolta.

IL CONSIGLIO DI CLASSE

Accoglie, con eventuali osservazioni, le proposte del team e ripartisce al suo interno gli incarichi di monitoraggio, attuazione e valutazione.
Il coordinatore e il segretario hanno l’incarico di seguire il percorso complessivo dei ragazzi.
Il segretario, in particolare, ha quello di ricevere, controllare e conservare la documentazione degli studenti.
Il Cdc ha anche il compito di inserire i dati del percorso nella piattaforma digitale che li archivia. L’eventuale tirocinio estivo viene valutato a settembre, al rientro a scuola.

LA SEGRETERIA

Per quanto riguarda gli aspetti burocratici il team indica alla segreteria le convenzioni da attivare. La segreteria si occupa anche della compilazione di attestati e certificazioni.

CRITERI DI VALUTAZIONE

  • Valutazione del tutor aziendale
  • Disciplina e rispetto delle regole nelle varie fasi, specie durante il tirocinio. Il comportamento durante l’attività può influire sulla condotta nello scrutinio di giugno
  • Capacità organizzativa autonoma specialmente per quanto riguarda la documentazione e la produzione finale
  • Ricaduta sulla valutazione curricolare di materie affini al percorso svolto scelte in base alla progettazione e alla definizione delle competenze disciplinari coinvolte nei percorsi individuate con il supporto dei dipartimenti interessati.